Il primo omo del mondo

In quel tempo quelli sonatori si erano tutti onoratissimi artigiani, e v’era alcuni di loro che facevano l’arte maggiori di seta e lana: qual fu causa che mio padre non sdegniò a fare questa tal professione. El maggior desiderio che lui aveva al mondo, circa i casi mia, si era che io divenissi un gran sonatore; e ‘l maggior dispiacere che io potessi avere al mondo, si era quando lui me ne ragionava, dicendomi che se io volevo, mi vedeva tanto atto a tal cosa, che io sarei il primo omo del mondo.

[Benvenuto Cellini, Vita, Biblioteca Universale Rizzoli, 1995]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...