Gallina vecchia

L’egiziano sembrava pieno d’ira. – Che abominevole paese Bassora! – diceva. – Mi si rifiutano mille once d’oro sul pegno migliore del mondo! – Setoc intervenne: – Possibile? Qual è il pegno che hanno rifiutato?
– Il corpo di mia zia, – rispose l’egiziano. Era la donna migliore di tutto l’Egitto. Mi accompagnava sempre; è morta durante il viaggio; ne ho fatto una delle mummie più belle che si possano avere, e se in Egitto la dessi come garanzia otterrei tutto ciò che io volessi. E’ proprio strano che qui, su un pegno così solido, non mi si vogliano dare nemmeno mille once d’oro.
Quantunque irritato incominciava a mangiare una buonissima gallina bollita, quando l’indiano afferrandogli il polso, esclamò con dolore: – Ah! Cosa state facendo? – Mangio la gallina, – disse l’uomo della mummia.
– Non lo fate! – disse il Gangaride, – potrebbe darsi il caso che l’anima della defunta sia passata nel corpo della gallina, e non credo che voi desideriate correre il rischio di mangiare vostra zia.

[Voltaire, Zadig, Einaudi 1997]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...