La danza dello scarabeo stercorario

UN METODO DI ORIENTAMENTO CONSAPEVOLE?

ABSTRACT
Una caratteristica interessante dello scarabeo stercorario è che dopo aver dato la forma di una palla ad un pezzetto di sterco, la porta via dal mucchio più grande facendola rotolare secondo un direzione ben precisa. Seguire questa direzione assicura allo scarabeo il percorso più breve e gli permette di non tornare al luogo di partenza, lì dove si era consumata la lotta con gli altri esemplari per la conquista del pezzetto di sterco. Prima di farlo rotolare, gli scarabei stercorari fanno una danza caratteristica durante la quale salgono in cima alla palla e la fanno ruotare lungo i loro assi verticali. Questo comportamento si osserva anche nel momento in cui gli scarabei si allontanano dal mucchio di sterco lungo quella rotta ideale di cui abbiamo parlato.
La presente ricerca ha indagato le finalità della danza degli scarabei. Per farlo si è reso necessario studiare le circostanze che determinano il loro comportamento durante il trasporto diurno della palla di sterco. I risultati ottenuti hanno dimostrato che queste danze vengono eseguite quando gli scarabei perdono il controllo della palla oppure perdono il contatto con essa. È stato anche accertato che la danza può essere provocata da deviazioni o cambiamenti nei segnali visivi. Alla luce di questi risultati è legittimo ipotizzare che la danza dello scarabeo sia un meccanismo visivo che agevola l’orientamento lungo il percorso permettendogli di: 1) fissare un metodo efficiente per far rotolare palla; 2) tornare a servirsi di questo metodo anche laddove intervengano elementi di disturbo durante il percorso.

Tratto da: PLOS one
Awards: IgNobel 2013
Citation: Baird E, Byrne MJ, Smolka J, Warrant EJ, Dacke M (2012) The Dung Beetle Dance: An Orientation Behaviour? PLoS ONE 7(1): e30211. doi:10.1371/journal.pone.0030211
Editor: Angela Sirigu, French National Centre for Scientific Research, France
Received: September 23, 2011; Accepted: December 15, 2011; Published: January 18, 2012
Copyright: © 2012 Baird et al.
Funding: This study was funded by the United States Air Force Office of Scientific Research (grant no. FA8655-07-C-4011), the Swedish Research Council, Wenner-Gren Foundation, Crafoord Foundation and the Royal Physiographic Society of Lund.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...