La vita der Papa

Io Papa? Papa io?! fussi cojone!
Sai quant’è mejo a fà lo scarpinello?
Io vojo vive a modo mio, fratello,
e nò a modo de tutte le nazzione.

Lèveje a un omo er gusto de l’ucello,
inchiodeje le chiappe s’un zedione,
mànnelo a spasso sempre in pricissione
e co le guardie a vista a lo sportello:

chiudeje l’osteria, nègheje er gioco,
fàllo sempre campà co la pavura
der barbiere, der medico e der coco:

è vita da fà gola e lusingatte?
Per me, inzin che nun vado in zepportura,
magno un tozzo e aritoppo le ciavatte.

[Giuseppe Gioacchino Belli,16 novembre 1833]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...