Chi pasa dal me paes ad not

Chi pasa dal me paes ad not al pensa
costi i è fora ad tot, in dn’atar mond.
Nison inguinarès in stu silensi
che dès chi stava propria in sti ca ché,
tant zuvan ch’i è ancor viv li madr’ e i padar,
i ià impicà
pochi dé proma della pace.

Chi passa di notte dal mio paese pensa / questi sono fuori di tutto, in un altro mondo. / Nessuno indovinerebbe / in tanto silenzio / che dieci che stavano proprio in queste case qui, / tanto giovani che sono ancora vivi madri e padri, / li hanno impiccati / pochi giorni prima della pace.

[Cesare Zavattini, Stricarm’ in d’na parola, Bompiani 2006]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...