L’assenza delle cose

Una gallina che si era convertita al buddismo disse che cercava il vuoto, l’assenza delle cose. Se fosse riuscita a realizzare che una volpe non è più una volpe o che un coniglio non è più un coniglio, diceva, avrebbe raggiunto l’illuminazione. Prima che potesse raggiungere l’illuminazione, un giorno mentre stava meditando sul margine del bosco arrivò la volpe e la mangiò. Una gallina vide le sue penne sparse, le riconobbe e disse: – Questa gallina non è più una gallina.

[Luigi Malerba, Le galline pensierose, Einaudi 1980]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...