IRI ENI

Che vogliono dire per me certe sigle, certi nomi?
Poco e niente. Da piccolo erano soltanto suoni
senza senso, roba da telegiornale, poi simboli astratti
piano piano li pensai del potere democristiano, un
concentrato insomma d’imbrogli, di sottogoverno, del
capitalismo di Stato, cosi come la Cassa del Mezzogiorno
o la Federconsorzi. Eppure qualche cosa di buono ci fu
forse dietro tanti sforzi d’uomini come Mattei, Oscar
Sinigaglia, Paolo Bonomi. Gente d’una Italia che non
mi toccò mai certo, che non fu mai mia, Finmecannica,
Fincantieri, Finsider per me non furono in fondo altro che
parole ma la Supercortemaggiore, la Sip, l’AutoSole?
Quante volte l’ho fatta quella strada o la cabina a lato
della stazione di servizio dell’Agip per telefonare a casa
o a qualche strano amico, quella coi gettoni, quante volte
l’ho usata? E la Rai, la televisione…con l’Alitalia e le sue verdi
icone quante volte ho volato?
Io escluso, ostile, ostinato, in un mondo che traversavo spesso
negli anni ottanta come un fantasma offeso io devo dire più
d’una volta mi son meravigliato nel sentire quanto grande e
bello e rispettato il mio paese era nel frattempo diventato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...