Divergenze di opinioni

Mi domandò quali siano di solito le cause e i motivi che inducono uno Stato a muover guerra a un altro. Risposi che erano infiniti, ma che mi sarei limitato a elencargli solo alcuni pochi dei principali. A volte è l’ambizione di un principe, che non crede di avere mai terre e popoli a sufficienza da governare; a volte è la corruzione dei ministri, che trascinano il loro padrone in una guerra per soffocare o sviare le proteste dei sudditi contro la loro cattiva amministrazione. Milioni di vite sono state sacrificate dalle divergenze di opinioni: ad esempio, se la carne sia pane o il pane sia carne; se il frutto di una certa bacca sia sangue o vino; se il fischiare sia un vizio o una virtù; se sia meglio baciare un palo o gettarlo nel fuoco; se il migliore colore per un abito sia il nero, il bianco, il rosso o il grigio, se debba essere lungo o corto, stretto o largo, sudicio o pulito, e così via.
Né vi son guerre tanto accese e sanguinose né di così lunga durata come quelle sorte per divergenze di opinioni, specialmente quando si tratta di cose indifferenti.

[Jonathan Swift, Viaggi di Gulliver, Rizzoli 1987]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...