Storiella riprovevole sulla pervicacia

Quando uno è messo male l’importante è non perdere la fiducia in quello che si fa, o, come anche si dice, non perdere la speranza che le cose prima o poi si possano metter bene. E proprio così la pensava anche Secondino, un signore imponente di corporatura, che cadeva sempre, cadeva sempre dal letto, dalle scale, ma piuttosto conosciuto in paese per avere un buco nella gola sul quale teneva appoggiato un tappino di sughero e dal quale per esibizione fumava i mozziconi delle sigarette senza filtro. 

Signore che all’età di 66 anni, nonostante la sua situazione finanziaria fosse malmessa e compromessa, confidava ancora su certi rendimenti che lo avrebbero reso ricco; dato che ormai si esercitava in un certo affare fin da quando era piccino, un bambino appena che allegro e zompettante andava alle elementari e, blocchetto delle ricevute alla mano, faceva metter una firma a compagni, maestre e cuginetti compresi. 

Fin quando, però, il grande acquirente, diceva Secondino, e alla parola acquirente faceva uno strano gesto con le dita, come a metterci le virgolette, o le corna, sull’enorme testa che doveva avere questo fantomatico acquirente, non si sarebbe presentato per ritirare le povere animelle che ormai gli appartenevano da contratto, in forma di foglietti sparsi, ritagli di giornali e schedine del totocalcio, fin quando “quello” non si presentava, allora, Secondino restava a tutti gli effetti un disgraziato con un gran passivo sul bilancio. 

E gli toccava per di più fare addirittura la fila alla mensa dei poveri della Caritas, dove, per solidarietà, altri disgraziati come lui gli lasciavano una firma o una X sugli scontrini accartocciati in cambio di pochi spiccioli e poco più.

[Francesco Marsibilio]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...