Golf GTI

A sentir le parole che uscivano dalla bocca di Sabatino di Domenico non era mai tempo perso, come quella volta quando s’è presentato alla cena degli ex compagni di quinta superiore in ritardo e s’è scusato in questa maniera. Venivo con la mia golf e non t’incontro un cinghiale piazzato proprio in mezzo alla strada? io ci dò di abbagliante ma lui niente, anzi mi fa un cenno come per dire che cazzo vuoi. Allora io scendo e gli dico Che cazzo hai detto?! no scusa che cazzo hai detto?! E lo vedo che si mette in posizione di caricamento. Prudentemente allora rientro in macchina. Gli parlo quindi dal finestrino: Ehi, forse siamo partiti col piede sbagliato, non volevo disturbarti ma ho assoluto bisogno di passare, avrei una cena e sono già in ritardo. E lui si vede che mi capisce e si fa sul ciglio e mi lascia passare. Quando parto che me lo ritrovo di fianco alla mia golf gti mi rendo conto che non era un cazzo di cinghiale ma era un autostoppista del cazzo, era soltanto un autostoppista grasso e peloso che se ne stava seduto per terra in mezzo alla strada, e allora gli faccio di saltare su, e lui salta su. Al che io gli parlo delle mie cose, che faccio e quelle robe lì che si dicono con gli sconosciuti altrimenti ci sarebbe stato uno di quei silenzi imbarazzanti, e parlo dandomi anche un certo tono, per mantenere distanze fra le nostre diverse gerarchie sociali, fra me e lui, visto che io ero quello con la macchina, una golf gti 1800 del ’99, e lui era soltanto quello con uno zaino della invicta seduto per terra. Ma vedo che lui, in tutto quel mio parlare, non dice una sola parola e penso questo qui è ancora incazzato per la storia di prima; allora mi volto e gli dico Ehi, dài, non sarai mica ancora offeso per la storia di prima? E, oh, per la madosca, in quell’istante che gli stavo per chiedere scusa, cazzo, lo guardo meglio di profilo, e, no no, era proprio un cazzo di cinghiale, cioè mi accorgo che non era affatto un tipo grasso e peloso come avevo creduto che fosse e che avevo fatto salire in macchina, ma invece quello seduto sulla mia golf gti 1800 del ’99 nera cromata era proprio un cinghiale. E allora che faccio? Faccio per accostare immediatamente la macchina e gli preannucio che poche storie doveva scendere altrimenti sarebbe finita male, che io non porto fottuti cinghiali dentro la mia golf gti 1800 del’99 nera cromata con alettone deportante e impianto stereo da 850 watt. E lui che fa? Fa che mette il suo piede o lo zoccolo, o quel che è, sul manubrio e sterza all’improvviso e ci ficchiamo col muso della macchina in un fosso. Poi lo prendo? No, non lo prendo, finisce che mi scappa via per i campi arati urlandomi contro qualcosa in grugnesco e io che gli tiro appresso lo zaino della invicta. Vedeste come m’ha zozzato la macchina.

Francesco Marsibilio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...