Spazzacamini

REGOLAMENTI E ORDINANZE

Regolamento pulizia camini del Comune di Cles approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 18 di data 29.04.2013

ART. 4
SOGGETTI INTERESSATI
[…]
Nessuno può esercitare il mestiere di Spazzacamino sul territorio comunale senza la regolare iscrizione al Registro imprese dellaCamera di Commercio di Trento e all’Albo imprese artigiane della Provincia autonoma di Trento, e senza il permesso speciale rilasciato dal Sindaco sentita la Giunta comunale o, ove esista,la commissione antincendi.

ART. 5
RILASCIO PERMESSO SPECIALE
Per ottenere la licenza di spazzacamino, gli interessati dovranno presentare domanda in Comune, in carta semplice, il cui schema è allegato al presente regolamento.
A garanzia dei rischi e delle responsabilità derivanti dall’attività di spazzacamino, gli interessati dovranno dimostrare di aver contratto idonea polizza assicurativa.

Il Sindaco può, in qualsiasi momento, sentita l’Unione Provinciale Artigiani, revocare l’autorizzazione allo spazzacamino che fosse soggetto di fondate lagnanze da parte dei proprietari/affittuari/amministratori, che non rispettasse le disposizioni previste dal presente regolamento o che non rispettasse le disposizioni previste in materia di sicurezza mettendo a repentaglio la propria incolumità e/o quella di persone terze.

ART. 7
OBBLIGHI E RESPONSABILITA’ DELLO SPAZZACAMINO
[…]
Lo spazzacamino dovrà presentarsi per il servizio presso le abitazioni munito di tesserino di riconoscimento rilasciato dal Sindaco.
Lo spazzacamino è responsabile nei riguardi del proprietario/affittuario/amministratore della casa dei danni arrecati, dovuti a negligenza, imprudenza, imperizia, inosservanza di norme legislative e regolamenti o trascuratezza nello svolgimento dell’incarico.
Lo spazzacamino durante i lavori di pulitura e controllo dovrà mantenere un corretto comportamento, evitando il più possibile di sporcare i locali ove hanno luogo le operazioni.
L’accesso al tetto dovrà avvenire usando tutte le precauzioni e le cautele per evitare danni e nel rispetto delle indicazioni delle norme antinfortunistiche in vigore.

ART. 8
FORME ALTERNATIVE DI PULIZIA
Su tutto il territorio comunale sussiste il divieto assoluto di pulire i camini/canne fumarie mediate il sistema dalla “bruciatura controllata”.
In alternativa alla bruciatura devono essere adottati sistemi come la fresatura o la martellatura del camino. Se necessario deve essere ripristinato un adeguato rivestimento interno.

ART. 13
LIBRETTO CAMINO
E’ obbligatorio registrare l’avvenuto intervento, sia di sola pulizia o di solo controllo che di pulizia e controllo, sull’apposito “libretto camino”, fornito a cura dell’Amministrazione Comunale.
Il libretto va compilato da parte del proprietario/affittuario/amministratore o dallo spazzacamino, a seconda di chi svolge materialmente l’intervento, conservato dal proprietario/affittuario/amministratore con la cura del buon padre di famiglia,ed esibito ad ogni controllo da parte del Comune o del Corpo dei Vigili del Fuoco territorialmente competenti e ad ogni intervento da parte dello spazzacamino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...