La definizione della cosa desiderata

Per ogni cosa che ti attrae o che ti è utile o che ti piace, ricordati di aggiungere per te stesso che cos’è, a partire dalle cose più piccole. Se ti piace una pentola, di’ a te stesso: “Mi piace una pentola”. Così, se essa si rompe, tu non ne sarai turbato. Se abbracci tuo figlio o tua moglie, di’ a te stesso: “Abbraccio un essere umano”. Se muore, non ne sarai turbato.

[Manuale di Epitteto, introduzione e commento di Pierre Hadot, Einaudi 2006]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...