Puro cemento

Un architetto l’altro giorno ha detto di odiare gli orpelli stilistici, un altro ha controbattuto che son meglio quelli che il puro cemento. Un altro ancora diceva che la pietra era il materiale più giusto e il suo vicino l’ha accusato di essere troppo antiquato. Un quinto architetto allora ha annunciato che il materiale più vero era l’acciaio. Ma tutti l’han preso per matto. Poi ce n’era un altro che disegnava le nuvole sui vetri e diceva che quella era architettura. Tutti han guardato prima bene chi fosse e poi l’hanno acclamato.
A un tratto tutte le voci si sono mischiate e non si è capito più niente. Solo una è riuscita a zittire tutti dicendo: solo io so qual è l’architettura più vera.
La voce apparteneva al figlio di un grande costruttore. Tutti aspettavano un suo progetto da tempo e lui ha deciso di mostrarlo quel giorno. Si è fatto seguire per molti chilometri a piedi. Poi nel bel mezzo del niente si è fermato. Ecco – ha detto – la mia casa è il vuoto, la massima espressione della tridimensionalità. Tutti sono rimasti a bocca aperta per la grande intuizione. Poi si sono seduti a terra ed hanno aspettato che il figlio del grande costruttore parlasse ancora. Ma in lui regnava il silenzio, e tutti hanno capito che quella era la massima espressione della parola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...