Un metro lungo due metri

Per Gaspari è un segno del destino. Aveva tre anni, girava con il suo triciclo lungo il corso di Gissi. Lo accompagnava la zia, la sorella della madre, alla quale una zingara si offrì di leggere la mano. Lei rifiutò e così, senza che avesse il tempo di impedirglielo, la zingara prese la mano di Remo dichiarando che avrebbe predetto il futuro del bambino. Tre parole: “Tu diventerai ministro”. E basta, nient’altro. Remo continutò a pedalare sul triciclo, la zia a sorvegliarlo da qualche metro.

[Mauro Orletti, Un metro lungo due metri, Exòrma 2022 – esce il 27 gennaio]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...