Un poeta

Con mio grande stupore mi ritrovai ad assumere l’aspetto e il rango di poeta. Allora mi spinsero a scrivere e divenni schiavo di prefazioni, saggi, ecc…
Il resto è noto. Frequento molto la società mondana, e passo per qualcuno che l’ama. L’imprevisto mi ha sempre guidato. Non ho mai chiesto niente, non ho perseguito niente di estraneo a me stesso. E raramente ho rifiutato. Ho una volontà piuttosto grande per le cose dello spirito. Nessuna per le cose della vita. Non amo la facilità, e temo molto la difficoltà. Devo tutto ai miei amici. Il mio esordio nella letteratura a Louÿs, l’Académie a Monsieurs Hanotaux e a pochi altri. Le mie opere a delle circostanze, e a degli editori.

[Paul Valéry, Autobiografia, Elliot Edizioni, 2015]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...